Regione Veneto

Anziani

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

E’ un servizio di assistenza effettuato a domicilio in orario diurno. Tale servizio ha come scopo quello di sostenere la persona anziana, non più totalmente autonoma negli atti della vita quotidiana, per permetterle di rimanere a vivere presso la propria abitazione evitando così il ricovero in istituto e supportando la famiglia in questo compito di assistenza. Vengono offerti interventi socio-assistenziali diretti a prevenire e risolvere situazioni di disagio, di bisogno o di emarginazione mediante un complesso di servizi sociali coordinati e integrati anche con i servizi sanitari.
Il servizio è svolto da operatori addetti all’assistenza qualificati che hanno come compito principale salvaguardare l’autonomia e il benessere dell’anziano.Si tratta di una serie di interventi quali:
  • bagno assistito
  • igiene personale
  • mobilizzazione, aiuto nell’alzata
  • sostegno alle relazioni familiari e sociali
L’attivazione del servizio avviene dopo la valutazione dell’Assistente Sociale che predispone, insieme all’anziano e alla sua famiglia, il progetto assistenziale individualizzato.
Tale servizio è destinato in primo luogo alla popolazione anziana ma le prestazioni di assistenza domiciliare vengono erogate anche in favore di soggetti portatori di handicap, di minori o nuclei familiari in particolare difficoltà.
Con delibera di Giunta Comunale n. 135/2018 sono stati approvati i seguenti criteri di priorità nell’ammissione al servizio di assistenza domiciliare, dando precedenza alle situazioni di particolare gravità, ossia:
1. persone non autosufficienti, con elevato carico assistenziale e medico sanitario per il quale usufruiscono anche dell’assistenza domiciliare integrata (ADI) segnalate dal Distretto Socio-Sanitario e che non ricevono sufficienti aiuti dalla rete familiare o altre forme di supporto;
2. persone non autosufficienti con un elevato carico assistenziale privi di rete familiare, o il cui unico familiare è il coniuge anziano o che richieda anch’esso assistenza, e che non ricevono sufficienti aiuti di altri soggetti (amici, vicini, privati etc.);
3. persone non autosufficienti che non ricevono sufficiente aiuto da familiari, vicini di casa o altre forme di aiuto;
4. persone parzialmente autosufficienti che vivono sole, che non ricevono aiuti stabili e sufficienti  da parenti, vicini, volontari o altre forme e che sono esposte a un rischio sociale;
5. nuclei familiari in difficoltà per presenza di altri componenti da assistere;

- a parità di condizioni di non autosufficienza o di rete famigliare verrà data priorità ai nuclei in condizioni economiche maggiormente disagiate usando come strumento l’isee;
- a parità di condizioni devono inoltre esser valutati il tempo trascorso in lista d’attesa, dando priorità a chi attende da più tempo l’attivazione del servizio e l’età anagrafica dell’anziano richiedente;  
in caso di necessità si attiva una lista d'attesa, all'applicazione dei criteri di cui sopra nella quale provvederà l’Assistente Sociale in servizio al Comune di Pescantina mediante apposita istruttoria alla Responsabile di Area;

Per accedere al servizio occorre presentare una domanda all’Assistente Sociale territorialmente competente.Per ricevere ulteriori informazioni e per attivare il servizio è possibile rivolgersi a: Assistente Sociale Area AnzianiTel: 045 6764223Fax: 045 6764274
Il servizio è a pagamento, la tariffa viene commisurata in base alla situazione socio-economica dell’utente e del nucleo familiare (ISEE)
 

SERVIZIO PASTI A DOMICILIO

Si tratta di un servizio di consegna a domicilio di un pasto giornaliero confezionato da una struttura idonea convenzionata con il Comune. Il servizio copre tutto il territorio comunale.
I pasti vengono consegnati all’anziano dall’operatore del Servizio Assistenza Domiciliare del Comune.
Il servizio è finalizzato a mantenere l’anziano o la coppia di anziani parzialmente autosufficienti nel proprio contesto familiare e di vita quotidiana. Viene attivato per persone non in grado di preparare da sole il pasto giornaliero e i cui familiari non possano provvedervi direttamente.
Il servizio di preparazione e fornitura pasti è previsto dal lunedì al sabato e può essere attivato anche in forma temporanea. Si svolge per l’intero arco dell’anno, con esclusione dei giorni festivi.
Con delibera di Giunta Comunale n. 118/2017 sono stati approvati i seguenti criteri di priorità nell’ammissione al servizio pasti a domicilio, dando precedenza alle situazioni di particolare gravità, ossia:
1. utenti non autosufficienti che vivono soli, senza figli e che si trovano in stato di necessità;
2. utenti non autosufficienti che vivono soli, con figli non in grado di provvedere alla situazione a causa di gravi problemi documentati;
3. utenti non autosufficienti che vivono con il coniuge, o famigliari che non sono in grado di provvedere alla situazione a causa di gravi problemi documentati;
4. utenti che già fruiscono del servizio di assistenza domiciliare per i quali l’attivazione del servizio potrebbe evitare l’istituzionalizzazione;
5. famiglie che presentino comprovate situazioni di necessità o comprendenti soggetti a rischio di emarginazione;
l’accesso al servizio avviene su richiesta degli interessati o su segnalazione dei servizi sociali. In quest’ultimo caso la richiesta è istruita dall’assistente sociale e/o operatore sociale che provvede alla redazione e all’accertamento del possesso dei requisiti di cui sopra;
Il servizio è rivolto ai cittadini residenti parzialmente autosufficienti.
Per ricevere ulteriori informazioni e per attivare il servizio è possibile rivolgersi a: Assistente Sociale Area Anziani
Tel: 045 6764223
Fax: 045 6764274

Agli utenti viene chiesta una compartecipazione alla spesa per il pasto.
 
SERVIZIO DI TELESOCCORSO E TELECONTROLLO

Si tratta di un servizio telefonico di pronto intervento e di controllo presso il domicilio dell’anziano, attraverso un apparecchio portatile collegato con un centro di assistenza attivo tutti i giorni 24 ore su 24.
Viene attivato su richiesta dell’anziano o di un familiare e ha lo scopo di garantire la sicurezza dell’utente all’interno della propria abitazione attraverso un supporto tecnico che permette un rapido intervento dei familiari o dei mezzi di soccorso in caso di emergenza.
Il servizio è rivolto ai cittadini residenti che si trovino almeno in una delle seguenti condizioni: 
  • vivere da soli;
  • essere dichiarato a rischio dai sanitari;
  • essere stato ricoverato, negli ultimi tre anni, in presidio ospedaliero;
  • aver fatto richiesta di essere ospitato in struttura socio-sanitaria;
  • aver richiesto le dimissioni da una struttura socio-sanitaria per essere assistito presso il proprio domicilio dal Servizio Domiciliare.
Per ricevere ulteriori informazioni e per attivare il servizio è possibile rivolgersi a: Uffici Servizi Sociali
Tel: 045 6764214
Fax: 045 6764274

Il servizio è gratuito.
 

EX ASSEGNO DI CURA (I.C.D.)

L’assegno di cura è un contributo economico regionale destinato alle persone non autosufficienti di qualsiasi età che vivono a casa propria. Tale contributo nasce dall’unione di 3 contributi regionali (L.R.28/91, “Badanti”, L.R.5/01 “Alzheimer”) ed è volto a sostenere la famiglia nella cura della persona non autonoma che sceglie di rimanere nel proprio contesto di vita e affetti.
I requisiti fondamentali per accedere al servizio sono:
  • che la persona non sia autosufficiente e sia adeguatamente assistita (su verifica del medico curante e dell’Assistente Sociale tramite apposita scheda regionale);
  • che la situazione economica della famiglia sia contenuta entro certi limiti (il valore massimo ISEE viene aggiornato annualmente in base all’indice Istat).
Viene data priorità, sia per l’entità della somma assegnata che per la precedenza rispetto ai fondi disponibili, ai seguenti casi:
  • situazione di maggior carico assistenziale;
  • famiglie che assistono persone affette da demenza (di tipo Alzheimer o altro) e da gravi disturbi comportamentali;
  • famiglie che si avvalgono a titolo oneroso di Assistenti Familiari (“Badanti”).
L’entità dell’assegno di cura varia pertanto in base al carico di cura, alla situazione familiare e all’assistenza fornita. L’assegno sarà erogato con cadenza semestrale.
Il contributo economico è destinato alle persone non autosufficienti di qualsiasi età che vivono a casa propria e che risiedono nel territorio comunale.
La domanda può essere presentata in qualsiasi momento all’Assistente Sociale ed è valida anche per gli anni successivi. Alcune informazioni vanno aggiornate periodicamente come ad esempio l’ISEE che ha validità annuale.Per ricevere ulteriori informazioni e per attivare il servizio è possibile rivolgersi a: Assistente 

Sociale Area Anziani
Tel: 045 6764223
Fax: 045 6764274

Assistente Sociale Area Disabili
Tel: 045 6764269
Fax: 045 6764274

Il servizio è gratuito.
 
INSERIMENTO IN CASA DI RIPOSO (Centri di Servizio Residenziale)

E’ un servizio che prevede l’inserimento di una anziano parzialmente o non autosufficiente in una struttura residenziale protetta dove verrà garantita una adeguata assistenza socio-sanitaria.
Il Comune collabora con le case di riposo attraverso la figura dell’assistente sociale, la quale valuta la situazione di bisogno ed avvia la procedura per l’inserimento dell’anziano in struttura residenziale. Deve essere compilata una scheda sociale S.VA.MA che contribuisce, in sede di U.V.M.D. (Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale) all’attribuzione del punteggio per la graduatoria Ulss. 
Sulla base di questa graduatoria e delle disponibilità di posti nelle case di riposo prescelte, la persona interessata viene contattata dall’ufficio preposto dell’Ulss per l’accoglimento in struttura.
Ogni casa di riposo prevede una retta giornaliera. Solo nel caso in cui l’anziano e i suoi familiari non dispongano di un reddito sufficiente per coprire tale retta, è possibile chiedere un contributo all’amministrazione comunale che ne valuterà il merito dopo un’indagine, secondo i criteri stabiliti da un apposito regolamento. 
Possono accedere al servizio persone anziane non autonome o parzialmente autosufficienti residenti.
Per attivare il servizio è necessario rivolgersi a: Assistente Sociale Area Anziani
Tel: 045 6764223
Fax: 045 6764274

La domanda di inserimento è gratuita
 
INSERIMENTO IN RSA (Residenza Sanitaria Assistita)

E’ un servizio che prevede l’inserimento temporaneo (dai 30 ai 60 giorni, in casi eccezionali 90 giorni) in una struttura residenziale protetta per persone non autosufficienti che necessitano di cure sanitarie
L’inserimento in RSA è previsto per:- riabilitazione (in seguito a fratture, ictus, interventi chirurgici)- un periodo di sollievo alla famiglia in alcune particolari situazioniIl Comune collabora con le RSA attraverso la figura dell’assistente sociale, la quale valuta la situazione di bisogno ed avvia la procedura per l’inserimento dell’anziano in struttura residenziale. 
Deve essere compilata una scheda sociale S.VA.MA che contribuisce, in sede di U.V.M.D. (Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale) all’attribuzione del punteggio per la graduatoria Ulss. 
Sulla base di questa graduatoria e delle disponibilità di posti nelle RSA, la persona interessata viene contattata dall’ufficio preposto dell’Ulss per l’accoglimento in struttura.Ogni RSA prevede una retta giornaliera a carico del richiedente e dei suoi familiari.
Possono accedere al servizio persone residenti che necessitano di riabilitazione.

Per attivare il servizio è necessario rivolgersi a: Assistente Sociale Area Anziani
Tel: 045 6764223
Fax: 045 6764274

La domanda di inserimento è gratuita
 
ATTIVITA’ RICREATIVE PER ANZIANI

E’ un’iniziativa volta a favorire la partecipazione da parte degli anziani a spettacoli artistici e culturali.
Ogni anno, in collaborazione con la Provincia di Verona, viene data la possibilità ad alcuni gruppi di anziani di assistere alle opere liriche in Arena e alle rappresentazioni a teatro.L’obiettivo principale è di favorire la partecipazione di anziani a spettacoli artistici e culturali.
Il servizio è rivolto alla popolazione residente con più di sessanta anni che svolge attività di volontariato
Per accedere al servizio è necessario effettuare l’iscrizione esclusivamente nei giorni e sedi stabilite di anno in anno.
 

Il Circolo Anziani Bocciofila, via Pace, 3 è aperto tutti i pomeriggi dalle 15.00 alle 18.00 

Il Servizio è rivolto a tutti i cittadini residenti che hanno compiuto 60 anni.





 
torna all'inizio del contenuto